Folkest 2008

Storia di Folkest – Edizione 2008

L’anno della trentesima edizione di Folkest è stato un momento giusto per guardarsi un po’ indietro, partendo dalle prime, umide serate sandanielesi della Fieste di Chenti, ringraziando quel pugno di giovani e giovanissimi che coraggiosamente inventarono questo festival per arrivare al giorno d’oggi.I nostri cavalli di battaglia, dal decentramento delle proposte culturali alla promozione turistica delle aree più belle e a misura d’uomo della nostra regione, sono diventati il pane quotidiano per tutti gli operatori.

Un grazie particolare a tutti quanti ci hanno seguito e sostenuto nel corso di questi anni: dagli Enti Pubblici, agli sponsor, a tutte le Associazioni (prima interpares l’Aias di Capodistria, ma negli anni anche Comunitât di Chenti, Coordinamento dei Circoli Culturali della Carnia e CSS) che con noi hanno condiviso gli oneri organizzativi, per arrivare al nostro meraviglioso pubblico, che negli anni è cresciuto di numero, ma anche qualitativamente.

Ogni musicista che si è esibito sul palco della trentesima edizione e la sua musica ha lasciato il suo segno. Alcuni sono arrivati, alcuni sono tornati: 

Hevia il suonatore di cornamusa delle Asturie; New Celeste, band di punta della scena innovatrice scozzese; Noa, cantante israeliana di fama mondiale che supera tutte le frontiere culturali; Gael Sli e le grandi ballate tradizionali irlandesi rivisitate in chiave moderna; The Rising Spring; le improvvisazioni con la cornamusa della The John McSherrry BandLa Sedon Salvadie, i tedofori della tradizione friulana; The Chieftains avanguardisti della musica tradizionale irlandese; Loreena McKennitt, star del folk internazionale; le arcaiche ballate dei Tischlbong; Gianmaria Testa & Band e l’inseparabile chitarra al centro della scena;

I vecchi amici Gruppo Folkloristico Val Resia, portatore di suoni e danze del IV secolo, un armonia di viola, vilino e l’immancabile battito del piede; i Fratelli Mancuso & Nica Band con il loro folk siciliano ispirato dalle storie degli emigrati; l’atmosfera gitana incalzante degli Acquaragia Drom; i Calegaria, rappresentanti della tradizione istro-veneta; Claudia Bombardella Trio con il delicato uso della voce in continuo dialogo con gli strumenti volto alla creazione di ritmi scatenati della tradizione balcanica e delle danze tradizionali; Boban Marković Orkestar che grazie ai suono delle sue trombe è diventato il gruppo più popolare della Serbia.

Gli incontri Parole di Musica sono stati tenuti da Manuela Moreno e Ezio Guaitamacchi per approfondire assieme a musicisti e autori temi diversi riguardanti la musica.

I Progetti Speciali: con A.D.G.P.A. (Atkins-Dadi Guitar Player Association) Guitar Reunion In occasione del trentennale di Folkest l’associazione ha voluto organizzare una speciale reunion di alcuni degli storici e significativi associati, per una magica notte (della chitarra) di mezza estate. Inoltre, Ezio Guaitamacchi, critico musicale, ha presentato “Un uomo chiamato Bob Dylan”: tra racconti e aneddoti, Ezio ha illustrato alcuni momenti fondamentali della carriera (ma anche della vita) di colui che è stato definito “la voce di una generazione” o addirittura “Il Picasso del rock’, tratteggiandone un ritratto inusuale, trasgressivo e dissacrante che pone l’accento dul Dylan “uomo” senza per questo sminuire la figura dell’artista

Artisti Folkest 2008

Acquaragia Drom Italia
Alberto Grollo Italia
Aniada a Noar Stiria
Boban Marković Orkestar Serbia
Bollywood Brass Band India/Inghilterra
Calegaria Istria
Carlos Nuñez Galizia
Claudia Bombardella Trio Italia
Docs Off Italia
Doc Trio Italia
Edoardo De Angelis Italia
Ezio Guaitamacchi e Brunella Boschetti Italia
Fabrizio Poggi & Chicken Mambo Italia
Franco Morone & Raffaella Luna Italia
Fratelli Mancuso Sicilia
Gael Sli Irlanda
Gian Maria Testa Italia
Gruppo Folkloristico Val Resia Friuli
Harduo Italia
Hevia Asturie
John Trudell & Bad Dog Usa
“King” Naat Veliov & The Original Koçani Orkestar Macedonia
Il Fondaco dei Suoni Italia
I Nutui Friuli
La Sedon Salvadie Friuli
Loreena McKennitt Canada
Lou Tapage Piemonte
Ma’arìa Italia
Massimo Bubola Italia
Matteo Cimenti Italia
Napulé Italia
Michele Pucci Italia
New Celeste Scozia
Noa Israele
Paul Millns Inghilterra
Phønix Danimarca
Pietro Nobile Italia
Riccardo Tesi Italia
Riccardo Zappa Italia
Rudy Rotta Blues Band Italia
Silvio Orlandi & Elisa Aragno Piemonte
Stradabanda Italia
Strepitz Friuli
Taraf da Metropulitana Romania
Teaspoon Quartet Italia
The Chieftains Irlanda
The John McSherry Band Irlanda
The Rising Spring Irlanda
Tischlbong Friuli
Tony Maude Inghilterra
Trio Ciuma – Salvi – Tombesi Italia
Trio Contempo Italia/Francia/ Argentina
Vincenzo Zitello Italia